laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Tiramisù record, Friuli ha barato usando panna

Share
In Friuli il tiramisù più lungo del mondo: 266 metri, è Guinness dei Primati

La baruffa tra Veneto e Friuli sulle origini del tiramisù produce insperati livelli d'intrattenimento: in onore di tanto folklore andrebbero rispolverate vecchie glorie della Rai a canale unico come "Campanile sera" (per chi se lo ricorda), che a fine anni '50 faceva sfidare due località della "provincia italiana" sulla base delle prove più disparate. Mi spiace che vengano invece alimentate polemiche sterili, che non aiutano lo spirito di collaborazione che c'è tra noi e i vicini del Veneto.

Immediata la replica del gemonese Mirko Ricci, organizzatore dell'evento: "Non sapevo dell'esistenza di questa "Confraternita", ma se serve a promuovere il tiramisù ben venga". Entrando nel merito dico semplicemente - ha precisato Ricci - che il Guinness World record disciplina dettagliatamente gli ingredienti. Che lancia una frecciata a Toffolo: "Non conosce bene la storia del Tiramisù: nella sua forma arcaica, la "Coppa Vetturino Tirime Su" prevedeva l'uso della panna".

"Non può considerarsi tiramisù, in quanto il dolce non prevede la panna tra i propri componenti", ha dichiarato Annibale Toffolo, segretario della Confraternita del Tiramisù, con sede a Treviso, snocciolando i soli ingredienti concessi secondo lui: "uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè, cacao in polvere". Poi conclude: "Non abbiamo scippato nessun record a nessuno, perché è la prima gara di questo tipo che si organizza al mondo". Il tutto ha riempito 420 teglie, per un dolce con una larghezza di 15 centimetri e una altezza di 8. "Questa è l'ennesima polemica inutile, che fa male al territorio e al dolce in sé, perché si potrebbe sfruttare tutti insieme il successo del dolce nella maniera più pacifica".

Share