laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Prato, sequestrati 160 kg di tabacchi lavorati esteri per contrabbando

Share
Contrabbando di sigarette Un maxi sequestro a Bari

Operazione della Guardia di Finanza di Prato finalizzata alla repressione dei fenomeni evasivi dei diritti doganali e del commercio di prodotti illecitamente importati.

Nel quadro, infatti, del rafforzamento delle misure di sicurezza e controllo all'interno del Porto di Bari, attuato anche a contrasto dei traffici illeciti, i finanzieri del Gruppo Bari, unitamente ai funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Bari, hanno sequestrato 9 tonnellate di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, trasportati, su un container scaricato dalla motonave portacontainers Bf Lucia proveniente dalla Grecia. Nelle due valigie che aveva imbarcato prima della partenza sono state trovate circa 140 stecche di sigarette per un peso complessivo di una trentina di chilogrammi.

Nell'esecuzione delle perquisizioni sono stati individuati in tutto nove soggetti di etnia sinica, i quali stavano riposando in giacigli di fortuna, in condizioni igieniche e strutturali precarie, tutti privi di documenti di identità e irregolari sul Territorio Nazionale. 10-bis D.Lgs. 286/1998 - Testo Unico Immigrazione - (Ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato).

Uno scenario che ha ricordato molto i sequestri della Guardia di Finanza nel corso degli anni '90. 451 c.p. ("Omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro") e dall'art.

Share