laprovinciadelsulcis.com

Sport

Internazionali d'Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia

Share
Internazionali d'Italia: Antonio Cairoli re anche nella sua Sicilia

MX2 - Assente Pauls Jonass occhi puntati invece su Gianluca Facchetti (Ktm), Michele Cervellin (Honda) e Morgan Lesiardo (Ktm), mentre in 125 si annuncia battaglia tra Mattia Guadagnini (Husqvarna) ed Emilio Scudieri.

MX1 - Nella gara di MX1, Antonio Cairoli non è riuscito a ripetere la vittoria di sette giorni prima in Sardegna e ha dovuto lasciare il gradino più alto del podio a Romain Febvre, portacolori Yamaha Monster Energy. Il giro più veloce è andato sempre al francese della Yamaha mentre il nove volte campione del mondo si aggiudica l'holeshot. Quarta posizione per Ivo Monticelli (Yamaha), seguito da Tanel Leok (Husqvarna) e Alessandro Lupino (Kawasaki). A Tony resta la tabella rossa di leader del campionato di categoria che guida con punti 220 davanti a Febvre (180) e Van Horebeek (160). Il pilota belga viene, però, retrocesso di dieci posizioni al termine della gara, per aver sorpassato il suo compagno di squadra Febvre in regime di bandiere gialle. Terzo in gara 1 Alberto Barcella (Husqvarna Team Maddii Racing) che nella seconda frazione ha invertito la posizione con Alessandro Facca (KTM Marchetti Racing), che sale così sul podio. Primo pilota della MX2 Alvin Ostlund (Yamaha), quinto assoluto.

Anche nella Supercampione Cairoli rimane in testa alla classifica con 240 punti, secondo Febvre con 180, terzo Tannel Leok a 105.

Un pienone di pubblico per abbracciare il siciliano Antonio Cairoli, che ha risposto senza risparmiarsi, con due ottime gare.

Sul terreno duro ed insidioso della collina che sorge di fronte alla cittadina siciliana, Cairoli ha siglato il miglior crono nelle prove libere del mattino, risultando poi secondo nelle cronometrate. Al via della MX1 Tony è scattato perfettamente, lanciando la sua KTM 450 SX-F fuori dal cancello di partenza davanti a tutti. Già dal secondo giro era al comando che non ha lasciato fin quando non ha visto la bandiera a scacchi.

Nella gara riservata ai migliori 20 rispettivamente di MX1 e MX2, Cairoli, il campione di Patti riesce a "domare" i solchi del tracciato siracusano creati dalle forti piogge. Dopo soli due giri è passato in prima posizione, e stavolta non ha trovato ostacoli ad un netto successo. Domenica prossima il "Tazio Nuvolari" di Mantova ospitera' il round conclusivo degli "Internazionali d'Italia Motocross" 2018. Il siciliano guida sempre entrambe le classifiche, ora con 40 punti di vantaggio in quella della MX1 e 60 in quella della Supercampione.

Share