laprovinciadelsulcis.com

Sport

Infortunio Ghoulam, Mariani: "Nessuna correlazione con i problemi al crociato"

Share
Napoli, il Prof Mariani tranquillizza:

"Andiamo avanti, bisogna avere pazienza".

I tuoi compagni, al Napoli, hanno dimostrato grande solidarietà nei tuoi confronti.

Ti ha indebolito a livello mentale? Ciò significa che il gruppo può diventare ancora più forte, e la sua compattezza può essere rinsaldata proprio perché queste avversità potrebbero diventare benzina per la bellissima macchina costruita da Sarri.

E' stato difficile superare tutto questo? Un po' come l'Inter di "mourinhana" memoria, questo Napoli si sente accerchiato un po' da tutte le parti da nemici visibili ed invisibili, sfortuna compresa. Molti, infatti, hanno accusato l'azzurro di aver saltato volutamente alcune partite con l'Algeria: "Sono state dette cose assurde, che hanno toccato anche la mia famiglia".

"No, affatto, ma mi ha colpito e ho deciso di non rispondere a caldo". Qui, sa che ho sempre mostrato la mia disponibilità e che mi sono sempre impegnato a fondo anche se le mie prestazione non erano soddisfacenti. Eppure il direttore generale dell'EN, Hakim Meddane, ha detto che non ci sono affari in vista per Ghoulam.

"Meddane è un grande manager, qualcuno dimentica che ho giocato per la mia selezione nonostante i problemi fisici, nessuno lo sapeva". E' un ex giocatore internazionale, ci è molto vicino.

Innanzitutto il Napoli. "Un peccato l'uscita dalla Champions, avevamo i mezzi per andare avanti bene".

"E' un fallimento, certo". Credo che fossimo tanto concentrati sul campionato da non aver messo la giusta concentrazione e aggressività anche in Europa. Adesso siamo qui, la Champions non perdona. "Lo scudetto? A Napoli si dice 'Speriamo di vincerlo quest'anno', senza pronunciare la parola scudetto e quindi anche io eviterò di farlo per rispetto della scaramanzia dei tifosi...", ha aggiunto. Ero un po' dispiaciuto con lui perché non mi chiamò all'inizio prima di questa avventura ma sapevo che sarebbe arrivato a Napoli avrei voluto mi avesse chiamato un po' prima. Gli abbiamo consigliato come gestire la sua carriera, tutti sanno che è un giocatore di talento.

Share