laprovinciadelsulcis.com

Scienza

David di Donatello: tutte le nomination

Share
Bismillah di Alessandro Grande la nostra recensione del miglior corto ai David di Donatello 2018

E' il film "Ammore e malavita" dei fratelli Manetti ad aver ricevuto il maggior numero di nomination ai David di Donatello, che verranno assegnati il 21 marzo con una cerimonia in diretta su Rai1, in prima serata, condotta da Carlo Conti. "Ammore e malavita" è in lizza per il premio per il miglior film insieme a "A Ciambra", girato da Jonas Carpignano tra la comunità rom di Gioia Tauro, il lungometraggio d'animazione "Gatta Cenerentola", "La tenerezza" di Gianni Amelio e "Nico" di Susanna Nicchiarelli. Per questa categoria concorrono anche Carpignano, i fratelli Manetti, Gianni Amelio e Paolo Genovese, il cui ultimo film, "The Place" arriva ai David con 7 candidature. E, sempre nella nota, fanno poi appello al "nuovo presidente, Piera Detassis, che venga messa nelle condizioni di avviare un processo di rinnovamento". Sul fronte delle attrici protagoniste, oltre la Trinca la gara sarà tra Paola Cortellesi (Come un gatto in tangenziale); Valeria Golino (Il colore nascosto delle cose); Giovanna Mezzogiorno (Napoli velata) e Isabella Ragonese (Sole cuore e amore).

Molte le nomination anche per il film "Napoli velata", 11 in tutto, compresa quella per il regista Ferzan Ozpetek. Mentre per gli attori in corsa ci sono Antonio Albanese (Come un gatto in tangenziale); Nicola Nocella (Easy-un viaggio facile facile); Renato Carpentieri (La tenerezza); Alessandro Borghi (Napoli velata) e Valerio Mastandrea (The place). I David di Donatello equivalgono agli Oscar italiani, non rappresentano solo un Premio, ma anche un volano per il cinema, ha sottolineato il neo Presidente e Direttore Artistico della Fondazione David di Donatello, Pietra Detassis. Affronta il tema dell'immigrazione e racconta la vicenda della piccola Samira, 10 anni, che vive illegalmente in Italia con il padre e il fratello.

Share