laprovinciadelsulcis.com

Affari

Creval, sottoscritto contratto di garanzia. Aumento di capitale a 0,10 euro

Share
Creval verso aumento,titolo crolla (-6%)

Meno in salita la strada della ricapitalizzazione da 700 milioni del Credito Valtellinese (Creval).

Il mercato vede il buon esito dell'operazione a rischio considerando il forte sconto sul terp, che implica una una diluizione molto alta, abbinato all'entità elevata dell'aumento.

Le nuove azioni saranno offerte in rapporto di 631 nuove ognuna posseduta, al prezzo di 10 centesimi.

I diritti di opzione, validi per la sottoscrizione delle azioni Creval di nuova emissione, saranno esercitabili, a pena di decadenza, dal 19 febbraio 2018 all'8 marzo 2018. Nel pomeriggio si riunirà il board per determinare il prezzo dell'aumento, il cui via è atteso per lunedì 19, subordinatamente all'approvazione del prospetto da parte della Consob.

Nelle ultime settimane il consorzio guidato da Mediobanca ha visto l'ingresso di diverse banche internazionali, comprendendo Banco Santander, Barclays, Citigroup e Crédit Suisse (in qualità di co-global coordinator e joint bookrunner), Commerzbank e Société Générale (in qualità di senior joint bookrunners), Banca Akros, Equita Sim e Keefe, Bruyette & Woods (joint bookrunners) e MainFirst (co-lead manager).

Questi, precisa Creval, si sono impegnati a sottoscrivere, secondo i termini e le condizioni previsti dal contratto di garanzia, le azioni Creval di nuova emissione eventualmente rimaste inoptate al termine dell'asta dei diritti inoptati, che si terrà successivamente al Periodo di Offerta, per un ammontare massimo pari al controvalore dell'Offerta stessa.

Share