laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Calenda-Raggi, è scontro Il ministro: "Basta, tavolo chiuso"

Share
Roma Pd Raggi risponda a Nicoletti su Casale Arti per autismo

A comunicarlo una lettera del ministro dello Sviluppo Carlo Calenda a una settimana esatta dall'"attacco" della Raggi allo stesso Calenda, "Il ministro parla tantissimo ma stiamo ancora aspettando un euro dei famosi tre miliardi che aveva messo sul tavolo", aveva detto il sindaco intervistata da Radio Capitale, replicando a sua volta alla definizione nei suoi confronti.

"Ho letto la lettera di Calenda, ormai le leggo sui giornali e poi mi vengono inviate per conoscenza".

Raggi, insomma, ha insinuato che la volontà partecipativa del governo e in specifico del Mise, altro non fosse che campagna elettorale.

Dal Ministero si chiede quindi alla giunta un cambio di passo e risposte "urgenti" a diversi problemi: dai trasporti pubblici, al car sharing, passando per le buche sulle strade della Capitale.

Il ministro per lo Sviluppo economico prosegue: "Ieri ho spiegato alla Sindaca per iscritto e nel dettaglio a che punto sono i progetti del tavolo Roma e quali sono le tante inadempienze e ritardi del Comune invitandola ad un incontro ristretto con il Presidente Zingaretti". Nonostante questo, però, Calenda e Raggi avevano trovato modo di siglare un armistizio, dicendosi entrambi disposti a collaborare per il bene di Roma.

Ma la risposta di Raggi ha esacerbato gli animi, tanto che Calenda sembrerebbe deciso a chiudere la questione, come spiega in una lunga nota: "Ho lanciato questo tavolo su richiesta dei sindacati con spirito propositivo". Interpellato da Sara Rosati che conduceva lo "spazio giovani", ha voluto chiedere alla sindaca della sua città collegata da Roma, utilizzando una metafora: "Se io sono a Roma e porto la macchina a lavare e la persona che si prende cura di fare questo servizio mi dice: 'Ok ci penso io'". Andremo avanti con la Regione con i progetti che non dipendono da questa amministrazione", sottolineando poi che "il Mise ha dedicato un team di 20 persone per seguire i progetti del tavolo di lavoro.

Calenda afferma ancora: "Evidentemente la Sindaca ritiene di non aver bisogno di aiuto". Questa è la domanda che Sonny Olumati, uno dei ragazzi del "gruppo giovani" della trasmissione M di Michele Santoro ha fatto al sindaco di Roma Virginia Raggi durante la puntata "La banda degli onesti", andata in onda il 18 gennaio 2018. "Speriamo per la città che sia così", si è augurato, lasciando intendere la fine della collaborazione con l'attuale amministrazione.

Share