laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Umberto Schettino muore a 45 anni al Ruggi, scatta l'inchiesta

Share
Salerno. Ricoverato e poi dimesso muore a 48 anni 25 indagati

A soli 45 anni, lo scorso giovedì, è finito l'hair stylist Umberto Schettino, uno dei più apprezzati parrucchieri della Campania. In seguito un nuovo ricovero in Cardiologia al Ruggi, fu riscontrato del liquido nei polmoni e un'infezione tubercolare con relativo trasferimento al reparto di malattie infettive.E' il 10 gennaio e la presenza di liquidi fu riscontrata in entrambi i polmoni così il giorno dopo è stata effettuata l'aspirazione del liquido ma dopo circa 20 minuti Schettino è morto. Il decesso è avvenuto giovedì poco dopo le 14 e la moglie della vittima, assistita dagli avvocati Giuseppe Lupone e Nicola Schettino, ha presentato una denuncia penale per capire cosa sia realmente accaduto al marito.

Il primo malore per Schettino è giunto a Novembre. In lutto la comunità tra Pompei e Castellammare di Stabia.

Il suo calvario è iniziato a novembre, quando il suo medico di fiducia gli aveva consigliato di ricoverarsi all'ospedale per una presunta malattia cardiaca da tenere sotto controllo, ma dopo varie cure somministrate da fare a casa è stato dimesso. Le sue condizioni non erano però migliorate, tanto che si rese necessario il trasporto prima in una clinica privata di Pompei, e poi al Ruggi di Salerno.

Amici, cari e parenti.

Tantissimi stanno affollando la sua bacheca social per un ultimo saluto, ricordandolo come una persona buona, affettuosa e attaccata alla vita. Umberto lascia moglie e figli nella disperazione dopo questa tragedia. "Ora da lassu' dai la forza a tutti noi, ma in special modo alla tua famiglia, di superare questo tragico momento.R.i.p.caro amico". Ma purtroppo il male che l'aveva colpito ha avuto la meglio e se l'è portato via per sempre.

Share