laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Trump: "Haiti, El Salvador e Africa sono un cesso di Paesi"

Share
Fischi per Trump allo stadio di Atlanta. E lui'dimentica l'inno

Il Washington Post rivela inoltre che Trump avrebbe detto che gli Stati Uniti dovrebbero attirare più immigrati da paesi come la Norvegia. Secondo il giudice la scelta di Trump sarebbe illegale in quanto basata su una "premessa legale imperfetta". Tutta l'attenzione di stampa e tv è concentrata sulle parole del tycoon a capo della Casa Bianca sulla "qualità scadente" degli immigrati che arrivano in America.

Dopo aver annunciato il ritiro degli USA dal protocollo, nel giugno scorso, il presidente ha picconato tutta la legislazione ambientale che il suo predecessore, Barack Obama, aveva messo in piedi.

In portoghese, alcuni hanno scelto una parola che si traduce come "porcile", mentre altri traducevano letteralmente la citazione. Aggiungendo poi: "Perché dovremmo volere immigrazione da questi paesi?" Nonostante le premesse, Trump ha affermato che non avrebbe avuto problemi ad accettare un accordo sul clima, quindi in teoria il paese "potrebbe rientrare".

Non resta che aspettare se Trump risponderà a tono come sempre sui social o se deciderà questa volta di fare un passo indietro riguardo le sue dichiarazioni. Lo twitta Donald Trump, correggendo il tiro, dopo la bufera, sulla frase che gli era stata attribuita ieri sera secondo la quale avrebbe parlato di "Paesi m.". "È incredibilmente miope e mina il nostro interesse per un'America centrale stabile".

L'ESA ha subito espresso una dichiarazione di denuncia verso le parole di Trump: "La grandezza dell'America è costruita sulla nostra diversità". In pochissime ore la vicenda ha assunto dimensioni non solo legali ma politiche. Stando al racconto del giornalista, gli stessi consiglieri della Casa Bianca considerano il leader "un idiota, un bambinone fuori controllo". Tre sono arrivati alla base aerea di Ørland a novembre, ha detto la portavoce Carolyn Nelson. "Abbiamo voluto essere sicuri che i lettori capissero esattamente la portata della notizia" ha spiegato Phil Corbett del New York Times, che pure ha quantomeno salvato il titolo dall'orrida etichetta.

Un improvviso cambio di rotta che lascerebbe a bocca aperta anche il più bravo dei prestigiatori. "Penso che sia deludente".

Share