laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Pmi, dal 30 gennaio le domande per i voucher digitalizzazione

Share
Gioved-incontro-di-presentazione-del-Bando-Voucher-per-la-digitalizzazione-delle-Pmi-del-Ministero-dello-Sviluppo-Economico

Si tratta di una misura messa a punto dal Ministero dello Sviluppo economico per aumentare la competitività delle imprese puntando sulla loro digitalizzazione.

La Presidenza della Regione informa che, a partire dalle ore 10 del 30 gennaio e fino alle ore 17 del 9 febbraio 2018, potranno essere presentate le domande di accesso alle agevolazioni per la digitalizzazione dei processi aziendali e all'ammodernamento tecnologico, a beneficio delle micro, piccole e medie imprese.

Le spese finanziabili possono riguardare hardware e software, ma anche servizi di consulenza specialistica e di formazione qualificata che rientrino nei seguenti ambiti di attività: miglioramento dell'efficienza aziendale; modernizzazione dell'organizzazione del lavoro; sviluppo di soluzioni di e-commerce; connettività a banda larga e ultra larga; collegamento via satellite alla rete internet; formazione Ict qualificata del personale.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione del voucher. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Il contributo, a fondo perduto, raggiunge l'importo massimo di 10mila euro e copre fino al 50% delle spese ammissibili.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l'indicazione delle imprese e dell'importo dell'agevolazione prenotata.

I FONDI. Nel caso in cui l'importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all'ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), queste saranno ripartite in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Non sarà possibile cumulare altri contributi pubblici per le spese ammissibili oggetto del voucher. Per l'accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi o firma digitale, di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

"Per conseguire l'assegnazione definitiva e l'erogazione del Voucher, l'impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione dovrà quindi presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l'apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l'altro, i titoli di spesa".

Share