laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Nadia Toffa a Verissimo: "Non ho avuto paura di morire"

Share
Nadia Toffa: “Non ho avuto paura di morire. Torno a Le Iene l'11 febbraio”

L'11 febbraio, infatti, la giornalista riprenderà a svolgere regolarmente il suo lavoro all'interno del piccolo schermo: "Torno in diretta a Le Iene dall'11 febbraio".

Messa finalmente da parte la triste parentesi che ha segnato gli ultimi due mesi della vita di Nadia, la Iena è prontissima a tornare in TV e annuncia fieramente che sarà presente negli studi de Le Iene fin dalla puntata dell'11 Febbraio.

A dispetto delle fuga di notizie iniziate a circolare pochi minuti dopo l'annuncio del malore di Nadia Toffa, la conduttrice ha spiegato a Silvia Toffanin l'entità del problema che l'ha colta di sorpresa. La Toffa si racconterà in esclusiva raccontando anche del malore che l'ha colpita il 2 dicembre 2017: "Io non ho paura di niente e ho scoperto che non ho paura neppure di morire", confida la Iena alla padrona di casa e a tutto il suo pubblico. 'I miei genitori in rianimazione cercavano di darmi sicurezza, di tranquillizzarmi, ma io capivo che erano preoccupatissimi' - ha ricordato l'inviata di Italia 1, ripercorrendo con Silvia Toffanin i momenti che hanno seguito il suo ricovero presso l'ospedale di Trieste, prima, e poi presso il San Raffaele di Milano. "Mi sento un po' in colpa perché ho fatto preoccupare tanta gente".

Nadia Toffa e Silvia Toffanin
Nadia Toffa e Silvia Toffanin

Nadia Toffa a Verissimo, fra gli ospiti di sabato 13 gennaio 2018.

Quali sono, per Nadia Toffa, le condizioni di salute ora? A sentire le sue parole meglio di prima, perché questo momento difficile le ha procurato una sensazione di benessere e di attaccamento alla vita ancora più grande: "Sto benissimo, meglio di prima, perché queste cose servono a far rivalutare la vita. Un evento all'apparenza brutto, (i giornali hanno scritto che stavo addirittura morendo), invece, mi ha fatto scorrere ancora di più la vita nelle vene".

Ha pregato in quei giorni Nadia Toffa, "su consiglio di un amico". "Non ho mai rischiato di morire ma finché sei in rianimazione e non vengono svolti tutti gli accertamenti... non si sa mai". "Su suggerimento di un mio collega ho anche pregato, ripetendo le preghiere che sapevo e mi sono ricordata". "Non vedo l'ora di rivedere tutti".

Share