laprovinciadelsulcis.com

Esteri

"Missile in arrivo, fuggite": sms (falso) manda nel panico le Hawaii

Share
Il messaggio arrivato per errore

Sui telefonini dei residenti e dei turisti alle Hawaii è arrivato lo spaventoso messaggio automatico di allerta che avvisava "E' imminente l'arrivo di un missile balistico alle Hawaii". Anche l'Agenzia per le emergenze hawaiana ha confermato che "non c'è alcuna minaccia missilistica per le Hawaii". L'impatto del missile, sulla terra o in mare, e questione di minuti. Se siete al coperto restateci, se siete all'aperto cercate immediatamente riparo in un edificio. "Nessuno sta bombardando le Hawaii": così le autorità hanno tranquillizzato la gente in preda al panico. "Se state guidando accostatevi al lato della strada e restateci e cercate riparo in un edificio e sdraiatevi sul pavimento".

Il macroscopico errore che ha fatto scattare l'allarme è durato non pochi secondi ma quasi 40 minuti.

Attimi di terrore negli Stati Uniti (e non solo): sui social network sono circolati degli screenshots di telefoni cellulari i quali avrebbero ricevuto un messaggio di emergenza che avvertiva del lancio di un missile balistico contro le Hawaii, l'isola facente parte del territorio americano.

Mentre un giornale locale ha specificato che l'errore sarebbe stato compiuto dai funzionari addetti al sistema, anche se non è stato ancora chiarito come possa essere successo. E di guerra di parole tra Donald Trump e Kim Jong Un.

Peraltro le Hawaii sono pienamente nel raggio d'azione dei missili balistici intercontinentali (Icbm) di Pyongyang.

Share