laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Con lince a guinzaglio, denunciata

Share
Caracal al guinzaglio sequestrato dai carabinieri

Questa era portata a spasso come se fosse un micio qualsiasi da una donna bulgara di 36 anni. La proprietaria, tuttavia, era riuscita tranquillamente a introdurlo sul nostro territorio nazionale dalla Repubblica Ceca (ma l'esemplare era partito addirittura dal Belgio).

Peccato che la legge italiana vieti la detenzione di animali pericolosi. Va detto che in Bulgaria, paese d'origine della donna, la detenzione della lince selvatica non è vietata dalla legge. Ierii carabinieri della Forestale hanno sequestrato la lincenell'appartamento in centro della proprietaria. In casa, nonostante la pericolosità della specie, era lasciato libero. Ora l'animale le è stato sequestrato. Quando starà meglio, la lince sarò consegnata a uno dei centri autorizzati alla gestione degli animali pericolosi.

Con l'intervento dello studio legale il veterinario intervenuto ha dato indicazioni per la custodia temporanea dell'animale, "che è tuttora in convalescenza e deve seguire una dieta strettissima, anziché in qualche gabbia gelida in cui l'animale sarebbe se non altro probabilmente morto di crepacuore, presso la clinica veterinaria dove è già stato operato". E' affezionata e lo rivuole indietro.

Share