laprovinciadelsulcis.com

Esteri

TORINO. Shoah: 'Pietre d'inciampo' in altre 11 città del Piemonte

Share
Tornano le “pietre d’inciampo” Parma ricorda le vittime del nazifascismo

Incontro dell'artista con il presidente dell'Assemblea legislativa in occasione della prosecuzione del progetto sorto nell'ambito del "Tavolo della Memoria".

Le pietre di inciampo (Stolpersteine) sono un monumento diffuso e partecipato ideato e realizzato dall'artista tedesco Gunter Demnig per ricordare le singole vittime della deportazione nazista e fascista. Saranno sette le nuove installazioni che l'artista collocherà personalmente in diverse zone della città di Ancona (via Astagno, via Isonzo e via Santa Margherita) in memoria di altrettante vittime anconetane, che trovarono la morte in occasione delle retate o, dopo la deportazione, nei campi di sterminio di Auschwitz, Buchenwald e Mauthausen.

PIASCO- Anche il paese della Valle Varaita avrà la sua 'pietra di inciampo'. Fino ad oggi sono state installate più di 50mila pietre in tutta Europa.

Altra novità l'ampliamento del progetto didattico che si accompagna alle Pietre d'Inciampo con la possibilità per gli studenti, per la prima volta, di identificare e proporre nuovi nomi a cui dedicare i 'mattoni del ricordo'.

Share