laprovinciadelsulcis.com

Sport

Milan, Mirabelli: "Il mercato in entrata è chiuso"

Share
Juve senti Mirabelli 'Donnarumma? Vorremmo chiudesse qui'

"Non mi sembrano cifre eccessive - le parole di Massimiliano Mirabelli alla Gazzetta dello Sport -". Subito fuochi d'artificio, acquisti a raffica, milioni spesi come se ce ne fossero all'infinito e lodi sperticate da parte dei tifosi milanisti - fin qui tutto normale - ma soprattutto da parte dell'intero mondo dell'informazione. Casomai ci saranno delle uscite: qualche giocatore in esubero potrà lasciare Milanello, per esempio Gustavo Gomez che "è richiesto dal Boca Juniors", ha confermato Mirabelli, e che qualche giorno fa aveva rivelato la sua volontà di andare a giocare con gli Xeneizes. "Abbiamo avuto zero euro per le commissioni agli agenti e zero gli euro concessi per incentivi all'esodo, che vuol dire la partenza di calciatori sotto contratto". "Sono lo zoccolo duro del Milan e, nonostante molti di loro non stiano rendendo in base alle aspettative, a livello patrimoniale non esiste alcun flop". In particolare continuo a scommettere su André Silva e Calhanoglu. I rinnovi sono stati molto positivi. "La nostra macchina di costruzione andrà avanti, senza preoccupazioni". "Inoltre ha il pregio di non interferire mai col lavoro altrui". "Il calcio italiano si deve inventare qualcosa se vogliamo che non riaccada ciò che è appena successo con la Nazionale". Un'idea potrebbe essere: nessun limite agli extracomunitari, rose da 25 e obbligo di 6 italiani in campo.

L'esonero di Montella scelta inevitabile. Totale sintonia anche con l'Amministratore Delegato Marco Fassone, il rapporto con il quale Mirabelli ha descritto come "una coppia di fatto: siamo due corpi e un'anima, non facciamo nulla se non è condivisa e il resto sono illazioni". "Abbiamo condiviso tutto, a partire da una campagna acquisti così aggressiva, tant'è vero che ho conservato i messaggi entusiasti che mi mandava, per esempio, durante la trattativa Bonucci. Se avesse funzionato come avrebbe dovuto, il Milan sarebbe in Champions e lui al suo posto".

Share