laprovinciadelsulcis.com

Esteri

L'Ecuador ha dato la cittadinanza a Julian Assange, fondatore di Wikileaks

Share
Assange il Regno Unito non gli concede lo status di diplomatico ecuadoriano   
                       
                
         Oggi alle 07:35

Lo ha riferito il Foreign office britannico.

L'Ecuador ha dato la cittadinanza a Julian Assange, fondatore di Wikileaks che vive nell'ambasciata ecuadoriana a Londra da più di cinque anni.

"Confermiamo che continueremo a cercare soluzioni per il cittadino Julian Assange, secondo le regole e le procedure del diritto internazionale, oltre alla collaborazione con il Regno Unito, con cui manteniamo buoni rapporti di amicizia e affari", - hanno rilevato presso l'Ambasciata ecuadoriana. Inoltre Londra si sta preparando al fatto che Assange lascerà definitivamente l'ambasciata, dove gli è stato concesso asilo 6 anni fa.

L'esistenza di una carta di identità rilasciata a nome di Assange con lo stesso numero era confermata dalla consultazione dei siti web del Registro Civile (anagrafe) e del Servizio di Rendita Interna (agenzia fiscale) dell'Ecuador. Assange stesso aveva aggiunto una quota di mistero al caso, pubblicando su Twitter una sua foto mentre indossa la maglia della nazionale di calcio dell'Ecuador.

Da allora Assange è "bloccato" in ambasciata, protetto dallo status di rifugiato garantitogli dal precedente governo di Quito, quello del socialista Rafael Correa, e che adesso sembra poter essere oggetto di ridiscussione da parte del nuovo esecutivo guidato da Lenin Moreno. Ma la notizia si è diffusa solo ora, dopo la dichiarazione del ministro degli esteri dell'Ecuador Maria Espinosa, che ha annunciato la ricerca di mediatori internazionali per i negoziati con Londra sul destino del fondatore di Wikileaks.

Share