laprovinciadelsulcis.com

Sport

L'Atalanta elimina il Napoli, ora tocca alla Juve

Share
PAGELLE/ Napoli-Atalanta: i voti della partita (Coppa Italia quarti - primo tempo)

Nel dopo partita di Napoli-Atalanta 1-2, che ha qualificato gli orobici alla semifinale di Coppa Italia, l'analisi in conferenza stampa di Sarri, che però non sembra aver gradito la domanda su Ounas: "I voti sono il vostro sport preferito, mi stanno fortemente sui cogl...".

La partita di ieri ha mostrato ancora una volta che le "seconde linee" non sono all'altezza dei titolarissimi e con due obiettivi già andati, considerando anche l'eliminazione dalla Champions League, urge per lo staff partenopeo la ricerca di rinforzi mirati per tenere un passo costante almeno in Campionato. Ma la verità è un'altra: Sarri con l'Atalanta ha sbagliato tutto stravolgendo la squadra con un turnover quasi totale e i risultati si sono visti.

Forse siamo meno adatti all'eliminazione diretta, lascerei come capitolo a parte il Manchester City che vince con tutti, quindi ci sta perdere con loro. Nel secondo tempo abbiamo concesso troppo in termini di applicazione ed attenzione ad una squadra che ci infastidisce anche quando giochiamo al 100%. Una prestazione straordinaria, la semifinale era un traguardo fantastico e trasforma la nostra stagione: "siamo felici" la reazione di Gasperini. La rete taglia le gambe al Napoli che fatica a reagire, Sarri deve stravolgere il modulo gettando nella mischia insieme sia Insigne che Mertens per alzare il potenziale offensivo e poi Allan per rinforzare la mediana nonostante un Hysai claudicante dopo uno scontro. A me non piace l'idea della riduzione delle squadre, si alternano 20 città diverse in 10 anni oltre a quelle che ci stanno di default. Significherebbe togliere la Serie A da 20 piazze che sono bacino importante. "Certe partite si possono fare in 30-40 giorni.".

"Ridurrei le partite delle nazionali, evitando le 4 pause i campionati possono finire a fine aprile". Si dovrebbe fare un discorso a parte: è anacronistico pensare che un giocatore che costa alla società 2 milioni all'anno vada a giocare contro Cipro, Andorra e Gibilterra.

E' fallito il primo obiettivo stagionale per il Napoli di Maurizio Sarri. "Se un ragazzo fa una scelta personale è difficile anche commentare".

Share