laprovinciadelsulcis.com

Esteri

L'Aquila, chiede congedo parentale ma non sta col figlio: giusto il licenziamento

Share
Congedo per i papà lavoratori: i giorni salgono a 5, come ottenerli

La sezione lavoro della Cassazione ha così confermato la decisione della Corte d'Appello dell'Aquila nei confronti di un dipendente di una ditta di trasporti.Per legge il lavoratore-genitore ha diritto ad astenersi dal lavoro fino ai primi otto anni di vita del bambino, percependo solo fino al terzo anno un'indennità. Ma il permesso, spiega la Cassazione, è legato all'interesse del tutelato. La Corte aveva stabilito che il padre che usufruisce di uno o più giorni di congedo parentale facoltativo deve utilizzare il permesso per la cura del bambino.

E sembra che questo papà abruzzese non avesse ben chiato il concetto, visto che "per oltre la metà del tempo concesso a titolo di permesso parentale" non aveva "svolto alcuna attività a favore del figlio". Anche se non svolgeva un altro lavoro, infatti, è sanzionabile chi in congedo parentale "trascura la cura del figlio per dedicarsi a qualunque altra attività". Queste esigenze, poiché richiedono la presenza del padre accanto al bambino, sono impedite dallo svolgimento dell'attività lavorativa e impongono pertanto la sospensione di questa, affinché il padre dedichi alla cura del figlio il tempo che avrebbe invece dovuto dedicare al lavoro. La condotta del lavoratore in congedo che non si occupa del nuovo nato è lesiva della buona fede del datore di lavoro, "privato ingiustamente della prestazione lavorativa del dipendente", e pure di quella dell'ente previdenziale che eroga la prestazione assistenziale. Infatti, il congedo "non attiene a esigenze puramente fisiologiche del minore ma, specificamente, intende appagare i suoi bisogni affettivi e relazionali onde realizzare il pieno sviluppo della sua personalità sin dal momento dell'ingresso in famiglia". Certo, il nostro Paese non regge al confronto con il Nord Europa.

Oltre a due giorni di congedo parentale obbligatorio, i padri italiani possono richiedere quello facoltativo. Senza contare che la misura aiuta anche a sconfiggere le discriminazioni delle donne nella vita professionale, per esempio se l'azienda sa che le possibilità di assenza per l'arrivo di un figlio sono uguali per i genitori, ha meno preconcetti nell'assumere una donna. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Share