laprovinciadelsulcis.com

Affari

Alitalia, Lufthansa: prima fare tagli

Share
20180111_193004_C86F3B63

È quanto chiede il Ceo di Lufthansa Carsten Spohr in una lettera indirizzata al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda in merrito all'operazione Alitalia.

Lufthansa vede la necessità di una "significativa" ristrutturazione in Alitalia prima di un accordo per acquistarla.

I tempi dunque per la cessione dell'ex compagnia di bandiera si allungano ed è sempre più difficile che venga trovato un accordo prima delle elezioni di marzo: "Pur riconoscendo le preziose misure che sono state intraprese fino a oggi sotto la guida dei commissari crediamo fermamente che ci sia ancora molto lavoro da fare prima che Lufthansa sia nella posizione di entrare completamente nella prossima fase del processo", ha detto il manager nella lettera ripresa dalla Reuters.

Critici i sindacati. "La ristrutturazione chiesta da Lufthansa è importante. Queste sono parole che come rappresentanti dei lavoratori e a difesa del lavoro e dell'occupazione del nostro Paese non possiamo ascoltare e tantomeno accettare", ha fatto sapere il segretario nazionale della Fit Cisl, Emiliano Fiorentino, definendo "poco confortante" il fatto che Lufthansa abbia scritto al ministro Calenda per chiedere una ristrutturazione "significativa" di Alitalia.

Intanto nella partita si affaccia anche il gruppo Air France-Klm, che ha avviato dei contatti con Easyjet per acquistare il vettore.

Si rincorrono le indiscrezioni su Alitalia.

Per questo si aspetta ora una notifica da parte italiana, che comunque non pregiudicherebbe l'esito dell'indagine: gli aiuti concessi potrebbero quindi essere giudicati legittimi.

Share