laprovinciadelsulcis.com

Sport

Vicenza Calcio, l'ultimatum: fino a venerdì per pagare stipendi

Share
Vicenza vicino al fallimento, salta il derby di Coppa col Padova. Calciatori verso lo svincolo?

Salvo miracoli al momento non previsti la situazione sembra convergere, come già emerso ormai da settimane, verso la sparizione dal calcio professionistico di uno dei club più longevi del calcio italiano. Nel pomeriggio di oggi intanto, l'amministratore unico della società di via Schio, Fabio Sanfilippo, ha fatto visita ai giocatori impegnati in un allenamento al centro sportivo di Isola Vicentina, in un clima di nervosismo per gli stipendi che non sono stati pagati.

Come è noto, infatti, da cinque mesi gli atleti non percepiscono lo stipendio e "saranno costretti - sottolinea l'Aic - a subire penalizzazioni sportive a causa dei ritardi e delle carenze societarie. Per tali motivi l'Aic annuncia lo stato di agitazione dei calciatori professionisti tesserati con il Vicenza Calcio S.p.a. e indice sin d'ora lo sciopero dei predetti calciatori per sabato 13 gennaio 2018, auspicando che il club, posto quanto sopra, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute". Nonostante continue promesse non vi è stata alcuna azione formale della nuova proprietà in ordine al pagamento degli stipendi arretrati. Lo stesso Variati, però, ha ricordato ai giocatori che ci sono passaggi tecnici da espletare e fino a quando non sarà completata l'eventuale procedura fallimentare non si potrà fare nulla. Dal sito dell'Associazione Calciatori arriva il comunicato con il quale si annuncia lo stato di agitazione dei tesserati, che non scenderanno in campo sabato 13 gennaio nella gara di Coppa Italia contro il Padova.

Share