laprovinciadelsulcis.com

Salute

La promessa di Salvini: "Niente obbligo sui vaccini, cancelleremo la legge Lorenzin"

Share
Salvini e quei vecchi post al vetriolo su Berlusconi

"Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche". Lo ha detto Matteo Salvini in un tweet, spiegando così la posizione della Lega: "Vaccini sì, obbligo no".

Immediata è giunta la risposta del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, neoleader della lista Civica popolare che porta il suo nome e raccoglie diverse liste - tra cui l'Italia dei Valori - sotto il fiore della peonia: "La Lega sui vaccini mostra di essere peggio che populista". Ma di perseverare nell'estremismo dell'incompetenza. "La Lega - sottolinea Lorenzin - gioca per qualche voto in più, sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli, rischiando di continuare a perorare una causa no vax che mette seriamente a rischio le campagne di informazione scientifiche e sanitarie". In occasione del voto sul decreto Lorenzin, che ha introdotto l'obbligo della vaccinazione, la Lega ha votato contro mentre Fratelli d'Italia si è astenuta.

Berlusconi torna indietro sul lavoro. Berlusconi ha quindi annunciato che se Fi andrà al governo abolirà il Jobs act. Parole che il leader del Nazareno respinge: "Dal 2008 al 2011 l'Italia ha vissuto una crisi devastante". Salvini torna indietro sui vaccini. "Per l'Italia, senza paura" ha poi scritto su twitter il segretario del Pd, Matteo Renzi.

Share