laprovinciadelsulcis.com

Affari

In arrivo nuovo aumento per il caffè al bar

Share
Caffè al bar, prezzi in aumento ma a Napoli resta il meno caro d'Italia

L'indignazione dei cittadini italiani potrebbe presto farsi sentire, questa volta con qualche ragione in più, per il previsto aumento del costo del caffè nelle città italiane.

Una delle tante "stangate" economiche del 2018 si abbatte su uno dei beni di consumo più popolari della penisola: il caffè, e particolarmente quello preso al bar. Ma non sono pochi i bar dove il prezzo oscilla tra i 60 e gli 80 centesimi, soprattutto al centro storico. Nel capoluogo sabaudo un caffè può arrivare a costare anche 1 euro e 10 centesimi, mentre nella capitale anche 1,03 euro (aumento dell'11,96% rispetto allo scorso anno). Tutta un'altra storia nel resto d'Italia: a Torino la media è di 1,10 centesimi, a Milano di 1,08 euro, a Firenze 1,04 euro seguita da Roma a 1,03 euro di media.

Il caro tazzina al bar comunque si attesta in media al 5,95%.

E' Federconsumatori, come riporta l'AdnKronos, a denunciare aumenti diffusi in tutta Italia, da nord a sud, con una media a livello nazionale che nel 2017 sfiora il +6% per una tazzina, pur con forti differenze da città a città.

Secondo quanto risulta dalla ricerca di mercato effettuata dalla Federconsumatori, in effetti, in alcune città italiane il costo dell'espresso al bar è già aumentato, attestandosi stabilmente sopra la quota di 1 euro. Aumenti ingiustificati, secondo l'associazione dei consumatori guidata da Emilio Diafora. "La tassazione aumenta su tutto e si riversa sui consumatori finali", ha aggiunto ancora Viafora intervistato da Adnkronos.

Gli esercenti la pensano in altro modo. "Dal nostro osservatorio non abbiamo verificato particolari tensioni per il caffé al bar", ha detto, tuttavia non ha escluso che nel 2018 "ci possano essere lievi ritocchi dovuti magari al costo della materia prima, che viene acquistata in dollari, e per un po' di ripresa dell'inflazione anche se di dimensione contenuta". Anche qui però si registrano rincari, seppur in basse percentuali.

Share