laprovinciadelsulcis.com

Affari

Bonus Verde, tutte le novità

Share
Con il 2018 arrivano le detrazioni per i mezzi pubblici

Dal 1° gennaio 2018 sono infatti entrate in vigore alcune novità fiscali previste dalla Legge di Bilancio che, in fase di dichiarazione dei redditi, consentiranno di detrarre i costi sostenuti nel corso del 2018 per gli abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale fino ad un massimo di 250 euro. Novità introdotte anche per ecobonus e ristrutturazioni edilizie.

Come sappiamo la Legge di Bilancio 2018 ha apportato importanti modifiche al decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, che riguardano le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica (art. 14) e la proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e per l'acquisto di mobili (art. 16).

Ecobonus al 65%. È previsto per l'installazione di caldaie a gas a condensazione tecnologicamente più avanzate cioè di classe energetica A e con sistemi di termoregolazione evoluti (cioè le valvole dei termosifoni). Si tratta di una detrazione fiscale del 36% per chi acquista alberi e piante, effettua la sistemazione di siepi e prati, realizza o migliora impianti di irrigazione. Una detrazione fiscale del 65% è prevista anche per la posa in opera di micro-cogeneratori, ovvero sistemi caratterizzati da un unico dispositivo, in grado di produrre energia elettrica e calore per un impianto di piccola taglia. Il tetto massimo di spesa su cui si può chiedere la detrazione è fissato a 5mila euro e la detrazione va chiesta con la denuncia dei redditi. Avranno un incentivo maggiore gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, finalizzati non solo alla riduzione del rischio sismico, ma anche alla riqualificazione energetica. I lavori di efficientamento energetico che riguardino l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie lorda godranno di una detrazione del 70%.

Secondo quanto previsto dal decreto sono esclusi dalla detrazione gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A. Per ottenere una detrazione dell'80% occorre il passaggio a una classe di rischio inferiore, mentre per il bonus del 85% è necessario guadagnare due classi di rischio.

La detrazione - ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell'anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi - spetta ai contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi e che hanno sostenuto le relative spese.

Il contribuente, soggetto passivo Iva, con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare (01.07.2017 - 30.06.2018) conserva i documenti rilevanti ai fini IVA dell'anno 2017 entro il terzo mese successivo al termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi presentata successivamente al 31.12.2017.

Share