laprovinciadelsulcis.com

Salute

Lombardia: attesa per scelta Maroni, in pole Fontana o Gelmini

Share
Berlusconi'Siamo già al 40% ma punto al 45

E, mentre esclude ruoli di governo per il governatore uscente, ammette che ancora non è certa la candidatura di Attilio Fontana, leghista, ex sindaco di Varese. Durante il vertice del centrodestra ad Arcore, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno affrontato il nodo delle regionali lombarde, con Roberto Maroni che, a sorpresa - come si legge nella nota congiunta diffusa al termine del pranzo -, potrebbe decidere di non ricandidarsi per "motivi personali". "Confermeranno il loro voto alla coalizione e noi ci assumeremo la responsabilità di guidare nuovamente una regione cosi' importante per l'economia italiana". "Stiamo attendendo i sondaggi per vedere quali sarebbero i risultati di uno scontro Gori-Fontana o di uno scontro tra Gori e una nostra candidatura, che può essere Maria Stella Gelmini".

Lontano dalle figure di primo cittadino 'sceriffo' che hanno segnato la storia del Carroccio, come il trevigiano Giancarlo Gentilini, nei dieci anni alla guida di Varese il 'primo cittadino in Porsche' (la sua auto personale con cui andava tutte le mattina in municipio), si guadagna l'apprezzamento di esponenti di partiti politici anche di diverso orientamento, come presidente dell'Anci Lombardia. "La Lombardia è il terzo motore d'Europa, conta più di 10 milioni di abitanti, è la capitale italiana dell'impresa, dell'innovazione, della ricerca".

Non c'è alcuna resa, nelle coalizioni si dialoga. Abbiamo ampi margini di crescita. "Il mio candidato premier non lo posso dire adesso ma assicuro che è un super candidato", conclude sibillino l'ex premier, prima di lanciare notevoli stilettate a quelli che considera i veri nemici di questa campagna elettorale, i grillini. Ma il candidato premier, allora, chi sarà?

Share