laprovinciadelsulcis.com

Sport

Milan, l'Uefa dice no al Voluntary Agreement: ecco le sanzioni in vista

Share

Per il Milan cinese è in arrivo un'altra mazzata.

Secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan avrà presto pessime notizie dall'Uefa sul Voluntary Agreement studiato da Fassone visti gli esborsi della scorsa estate. Pesa anche il debito contratto con il fondo americano Elliott di 300 milioni per acquistare la società dal precedente proprietario, Silvio Berlusconi, che Mister Li e il suo braccio destro Han Li dovranno onorare entro l'autunno 2018, e la ricerca per ora infruttuosa di un solido partner economico. Le varie sanzioni dovrebbero arrivare la prossima primavera: il Milan dovrà così ripiegare sul settlement agreement, il patteggiamento già utilizzato da Inter e Roma.

Lo scenario più probabile dovrebbe portare ad una limitazione della rosa e a vincoli sulle spese di mercato a cui sono già stati sottoposti sia nerazzurri che giallorossi, oltre ad una sanzione economica. Una situazione che è destinata a diventare più cupa in caso di mancata qualificazione in Champions League: allora per rientrare nei parametri potrebbe essere possibile più di un grosso sacrificio.

Share