Sport

Juventus, Higuain: "Contro l'Inter sarà durissima"

Share
Higuain: “Le critiche sono destinate ai più forti. Fiero di aver scelto la Juventus”

Su tutte, la rete di Napoli, valsa più dei tre punti assegnati alla Juventus: con quel gol Higuain ha infatti ancora una volta zittito i fischi assordanti del pubblico partenopeo e tolto alcune certezze alla squadra di Sarri, fino a quel momento imbattuta in campionato. Poi ognuno è libero di esprimere il proprio dissenso come vuole. Ma speriamo di fare una grandissima partita e di fare questi tre punti fondamentali per la lotta scudetto. Se non gioco bene capita che me lo facciano notare, ma per farmi sentire importante.

Gonzalo Higuain, attaccante argentino della Juventus, ha rilasciato un'intervista al mensile So Foot in edicola in Francia a partire dal prossimo lunedì. Ogni tanto parlo con lui e gli dico che deve stare calmo e fare quello che sa.

"Non è stata una decisione facile, ma ne sono fiero e felice visto che poi ho disputato una finale di Champions". Sono stati tre anni meravigliosi, ho ringraziato sempre tanti tifosi, la società e lo staff, tutti quelli che mi hanno trattato bene. "Nel calcio i nemici ti rendono migliore, non perché ti mostrano che sbagli ma perché le loro critiche sono destinate ai più forti". Meglio essere preparati mentalmente per non farsi sorprendere e buttarsi giù. A Napoli Higuain aveva instaurato un rapporto molto stretto con il tecnico Sarri: "Disse che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Ronaldo". "Contro il Napoli siamo riusciti a chiudere la partita senza subire gol, una missione che contro i partenopei, per giunta al San paolo, è praticamente impossibile", osserva l'ex azzurro, tornato anche sul rapporto con i tifosi napoletani.

Higuain ammette di essersi quasi commosso quando Buffon lo elogiò pubblicamente dopo la partita di Udine.

Share