Esteri

"Gerusalemme capitale", scontri a Gaza e Betlemme

Share
Gerusalemme scoppia l'intifada dopo l'annuncio di Trump. Scontri violenti e oltre 100 feriti

E scoppia la violenza. I manifestanti sono stati affrontati dalla polizia israeliana, che ha disperso la folla con gas lacrimogeni e proiettili di gomma. Citando fonti mediche palestinesi, il quotidiano israeliano Maariv scrive che, al momento, i feriti sono 114.

"Gerusalemme è sempre stata la capitale d'Israele" dice un residente. Numerose nelle strade della città le manifestazioni di protesta contro gli Stati Uniti. "Siamo in contatto con altri Paesi affinché esprimano un riconoscimento analogo - ha detto il premier in un discorso al ministero degli Esteri - e non ho alcun dubbio che quando l'ambasciata Usa passerà a Gerusalemme, e forse anche prima, molte altre ambasciate si trasferiranno".

A Gaza tre palestinesi sono rimasti feriti, uno dei quali in modo grave.Le organizzazioni palestinesi hanno indetto per oggi uno sciopero generale e proteste di piazza e si sono riunite a Gaza per organizzare "la giornata della rabbia" annunciata dal leader di Hamas, Ismail Haniyeh, per domani, come ha riferito la tv satellitare panaraba al Jazeera.

Intanto l'esercito israeliano ha reso noto che "in seguito ad un esame della situazione da parte dello Stato maggiore, è stato deciso che un certo numero di battaglioni saranno inviati come rinforzo in Giudea-Samaria (Cisgiordania)".

Come prevedibile cresce la tensione in Medio Oriente dopo la decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele.

Share