Esteri

Frosinone, omicidio di Serena Mollicone: c'è un quarto indagato, è un carabiniere

Share

Quarto indagato per l'omicidio Serena Mollicone. Al momento presta servizio a Cassino, ma si sta valutando la sua sospensione dal servizio. La notizia è di queste ore: iscritto nel registro degli indagati anche un maresciallo dei carabinieri che all'epoca dei fatti prestava servizio, insieme a Mottola, nella caserma di Arce. Un altro colpo di scena inatteso, che potrebbe finalmente segnare la svolta definitiva nelle indagini. L'uomo è accusato di concorso esterno in omicidio.

Il militare disse di avere visto Serena il giorno della scomparsa, il 1 giugno del 2001, entrare nella caserma dei carabinieri. Sono ancora in corso le indagini sulla sua morte. Le lesioni e le fratture al capo - si legge nella perizia - "sono conseguenza di un urto contro una superficie piana e ottusa, compatibile con la porta in giudiziale sequestro". Ovvero la famosa porta ammaccata della caserma dei carabinieri di Arce.

Share