Esteri

Fallimento Palermo Calcio. Giammarva rassicura. Il legale: "nessun rischio"

Share
Fallimento del Palermo calcio, il club deposita un'altra memoria:

Non ho alcun dubbio sui conti del Palermo.

E' durata circa venti minuti presso la II Sezione civile del Tribunale di Palermo, davanti al giudice delegato Giuseppe Sidoti, la prima udienza sull'istanza di fallimento del Palermo Calcio. La Procura contesta alla società di Maurizio Zamparini un buco da 70 milioni di euro. Sul Palermo, inoltre, pende anche un'inchiesta penale: tra le ipotesi di reato appropriazione indebita, riciclaggio e impiego di proventi di provenienza illecita. Si tratta di magistrati bravissimi. "Spero che la decisione arrivi presto per tanti motivi".

"Il clima è stato molto sereno - conclude Giammarva - abbiamo fiducia sia nel tribunale fallimentare che nella Procura, che si sono dimostrati molto seri e competenti e accogliamo di buon grado il rinvio al 16 dell'udienza, anche in vista del mercato di gennaio". "Quello che ho letto, quello che ho esaminato nelle carte, nei bilanci - ha spiegato ancora Giammarva - ci fa stare sempre più tranquilli".

Share