Scienza

Google presenta Android Oreo (Go Edition)

Share
Google segnalerà le app che raccolgono dati senza avvisare

Google ha rilasciato nuove linee guida che gli sviluppatori di applicazioni Android dovranno rispettare per garantire la pubblicazione e la permanenza dei loro software all'interno del market place Play Store.

Gli utenti del sistema operativo Android sono a richio ma anche i dispositivi con sistema operativo IOS non sono esenti dalle minacce.

Il motore di ricerca, in concomitanza con il lancio di questa nuova versione dell'OS, ha anche annunciato una nuova serie "rielaborata" delle Google apps: Google Go, Go Maps, Gmail, Go, YouTube Go, Google Assistant Go, Go Files, Gboard, Chrome, e Play.

Parlando di altri produttori, Samsung, ad esempio, sta ancora lavorando all'aggiornamento ad Android 8.0 Oreo per i suoi smartphone, incluso il Galaxy S8 di fascia alta mentre il prossimo S9 previsto all'inizio del 2018 non verrà annunciato con la versione 8.1. Tutti i dispositivi che si aggiorneranno a GO, avranno la funzione di risparmio dati di Google attiva di default, oltre a funzioni di sicurezza. "Ad oggi, solo circa la metà delle persone sono connesse ad internet, e quando accederanno per la prima volta, lo faranno attraverso lo strumento più immediato che è attualmente presente sul mercato: lo smartphone", fanno sapere dal quartiere generale di Mountain View.

E dal momento che questi non sono mercati in lingua inglese, Android Go potrà supportare qualsiasi lingua nativa. Grazie alle app in versione alleggerita e all'utilizzo del compiler ART, secondo i tecnici di Google Android Oreo Go Edition riesce a usare il 50% di spazio in meno rispetto ad Android 7.0 Nougat.

Share