Affari

Istat ribassa Pil, III trimestre +0,4%

Share
L'Istat lima le stime nel 3° trimestre pil a +0,4%. Il Censis la ripresa c'è ma cresce l'Italia del rancore

Il ministro dell'Economia, Luis De Guindos, ha detto che nel 2017 è garantita una crescita del 3,1% su base annua aggiungendo che il quarto trimestre dovrebbe mostrare un'espansione in linea con il terzo. La correzione è stata quindi di 0,1 punti percentuali.

Alla luce di questo risultato, la variazione acquisita per il 2017 (ovvero quella che si registrerebbe se nell'ultimo trimestre l'Italia rimanesse ferma) è pari al +1,4%, anche in questo caso in leggero calo (-0,1 punti) rispetto al dato precedente. Dall'Istituto sottolineano come comunque il "quadro resti positivo". Lo rileva l'Istat rivedendo al ribasso la stima diffusa a metà novembre, che indicava un aumento dell'1,5%. Rispetto al trimestre precedente, tutti i principali aggregati della domanda interna registrano aumenti, con una crescita dello 0,3% dei consumi finali nazionali e del 3,0% gli investimenti fissi lordi. La previsione del Governo, contenuta nella nota di aggiornamento al Def, prevede per l'anno in corso un rialzo dell'1,5%.

Share