laprovinciadelsulcis.com

Sport

Italia, il disastro secondo Arrigo Sacchi: ecco le parole dell'ex ct

Share
L'ex c.t. e tecnico del Milan Arrigo Sacchi

Arrigo Sacchi a San Siro visse momenti memorabili in una partita decisiva nelle Qualificazioni dei Mondiali del 1994 contro il Portogallo, riuscì a vincere e si qualificò per il Mondiale americano.

Anche Arrigo Sacchi, ex ct della nazionale, ha espresso la propria opinione in merito alla clamorosa debacle che ha condotto la nazionale fuori da Russia 2018.

"Questa sconfitta non è arrivata improvvisamente, perché noi arriviamo da due Mondiali disastrosi". Anche sul mancato impegno di Insigne Sacchi ha dubbi: "Insigne non è un giocatore che risolve le situazioni, nel calcio".

Per Sacchi ciò che italiani non capiscono a fondo è che il calcio è uno sport di squadra e questo è un errore che condiziona tanti giudizi: "Il problema dell'Italia è culturale: consideriamo individuale quello che è uno sport di squadra". Se è stata scelta la formazione giusta? Tavecchio, che aveva cominciato la presidenza con il colpo magistrale dell'ingaggio di Conte, forse si è illuso di ripeterlo con Ventura, un buon allenatore con una lunga e dignitosa carriera, ma senza essere mai stato un top. Cosa fare per ripartire? Invece, piuttosto che risolvere i problemi, come sempre si darà la colpa al capro espiatorio, in questo caso il c.t. o il presidente, e tutto rimarrà come prima.

Infine Sacchi ha parlato di Ancelotti, che risulta essere tra i candidati per sostituire Ventura: "E' un grande, ma vogliamo aiutarlo? Allora dobbiamo fare molte cose diversamente da come le abbiamo fatte fino a oggi".

Share