laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Insulti su bus: Spataro, di tutto per trovare il colpevole

Share
Il quadro di Norman Rockwell The Problem We All Live With

Solidarietà le è stata espressa dal coach della nazionale di basket femminile, Marco Crespi, e dal mondo della pallacanestro, mentre ieri la ragazza è stata invitata dal procuratore di Torino, Armando Spataro, che voleva garantirle il massimo impegno nella ricerca dell'autore delle offese razziste. La speranza della procura, si legge in una nota del procuratore, è che "gli accertamenti possano avere successo". Questa mattina il magistrato ha incontrato la studentessa con i suoi genitori e le ha regalato il poster di "The Problem We All Live With", simbolica illustrazione di Norman Rockwell. Nel dipinto si vede una bimba afroamericana scortata a scuola dagli agenti dopo la sentenza della Corte suprema che mise fine all'apartheid in Louisiana. Il fascicolo d'inchiesta è aperto contro ignoti per il reato di violenza per motivi razziali. C'è poi l'arroganza di chi mal sopporta la forza della legge e per questo insulta la piccola, lanciandole pomodori e vergando sul muro l'insulto "Nigger". Charles Burks, uno dei Marshals addetti alla sua protezione, disse di Ruby Bridges: "Mostrava un gran coraggio". "Marciava come un piccolo soldato e noi eravamo orgogliosi di lei".

"Faremo di tutto per trovare il colpevole dell'atto volgare e violento che hai patito. Ed anzi ti chiedo scusa anche a nome della città di Torino, pur se certo non la rappresento, per la viltà di chi non è intervenuto in tuo aiuto pur potendolo fare". Criminali e persone vili non spariranno purtroppo mai. Ma la legge è comunque più forte di tutto, quasi come te.

Share