laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Corruzione: M5S, ora difendiamo legge whistleblowing da ritorno Fi

Share
Whistleblowing è legge. La tutela per chi denuncia i corrotti. Angela Garofalo 15 novembre 2017 Attualit

"Da oggi chi denuncia corruzione e malversazioni all'interno della pubblica amministrazione e del settore privato sarà pienamente tutelato".

La Camera dei deputati ha dato il via libera definitivo alla legge sul Whistleblowing, che riguarda le segnalazioni di illeciti e abusi nelle aziende, sia pubbliche che private. Un traguardo di civiltà condiviso anche dall'Autorità Nazionale Anticorruzione.

Sul testo di legge ci ha lavorato dal 2013 Giorgio Fraschini, 35enne varesino, laureato alla Liuc con una tesi proprio sul whistleblowing, dipendente prima della ong inglese Public Concern at Work e a Transparency International Italia dal 2009, la più grande organizzazione a livello globale che si occupa di prevenire e contrastare la corruzione: "Transparency ha cominciato a lavorare sul whistleblowing dal 2009". La corruzione è la principale piaga del nostro Paese e finalmente abbiamo un'arma in più per sconfiggerla. L'identità del segnalante non può essere rivelata.

L'approvazione della legge sul whistleblowing è salutata anche dalla presidente della Camera Laura Boldrini secondo la quale "la tutela degli autori delle segnalazioni di reati è un altro rilevante passo avanti del Parlamento nella lotta all'illegalità e in favore della trasparenza".

La legge garantisce anche la tutela dell'identità della persona che segnala, ma non l'anonimato in sede processuale o giudiziaria (questa modifica è stata introdotta con un emendamento). "L'ultimo tassello in questo puzzle è stata la campagna #vocidigiustizia, lanciata nel 2016 insieme a Riparte il Futuro, che attraverso una petizione ha raccolto il supporto alla legge di oltre 66.000 cittadini".

Share