laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Clarissa Marchese su Fausto Brizzi, accusato di molestie: "È malato"

Share
Fausto Brizzi la lettera della moglie Claudia Zanella ‘Imputato in un tribunale mediatico

Clarissa Marchese, che è stata anche tronista di Uomini e Donne, ha raccontato ai microfoni di Repubblica la sua esperienza traumatica con Brizzi.

Nel frattempo, dopo la notizia, Fausto Brizzi è stato silurato da Warner Bros: il suo film prodotto dalla major, "Poveri ma ricchissimi", sarà regolamente al cinema ma il regista non parteciperà alla promozione della pellicola e non lavorerà più con la Warner Bros. Quella poca che mi era rimasta dopo che tutto il cinema, o almeno tutto il cinema che arriva nelle poche sale delle città di provincia, è diventato prosaico e calcolato.

E l'autore dell'inchiesta, Dino Giarrusso, spiega che "delle decine di mail" arrivate poi in redazione da altre attrici pronte a vuotare il sacco, "una gran parte riguarda ancora una volta Brizzi"."Non vogliamo accanirci su uno solo, non avrebbe senso, i personaggi coinvolti sono molti più di uno - premette Giarrusso -". Le altre compaiono con i volti oscurati e i loro nomi non vengono resi noti.

"Con il tuo fisico sei destinata a ruoli più sexy". Tra le attrici o aspiranti tali che lo hanno accusato c'è appunto l'ex Miss Italia Clarissa Marchese, che sostiene che Brizzi sia malato di sesso.

Secondo alcuni racconti, il regista "si è spogliato completamente nudo" e ha tentato approcci sempre più pesanti. La stessa cosa però si ripetè anche il giorno seguente, ha dichiarato Clarissa Marchese. Alcune raccontano di aver "opposto resistenza", un'altra dice di essere stata costretta a un rapporto sentendosi "immobilizzata: non capivo più niente".

"Mi vergognavo come una ladra..."

Il regista dopo la messa in onda dlela seconda puntata delle accuse contro di lui ha ribadito - tramite il suo legale Antonio Marino - "In riferimento alla trasmissione Le Iene andata in onda, di non avere mai avuto rapporti non consenzienti". Un'altra ancora: "Alcuni addetti ai lavori mi hanno consigliato di non fare azioni legali". Lo abbiamo cercato in ogni modo, al telefono, allo studio. "Siamo pronti ad ascoltarlo in ogni momento, ma siamo pronti ad ascoltare anche tutte le altre ragazze che hanno subito molestie da qualsiasi regista o produttore di cinema o tv". In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata).

La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.

Share