laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Assegno sociale per dieci anni, ma dal 1957 risiede all'estero: denunciato

Share
Vive in Uruguay da 60 anni ma percepiva l'assegno sociale Inps, denunciato anziano di Racale

E così sarebbe stato scoperto. L'emigrante è stato denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato e di falso ideologico, oltre alla segnalazione alla Procura regionale della Corte dei conti per l'accertamento del danno erariale.

L'assegno viene corrisposto dall'Inpsai cittadini che abbiano compiuto 65 anni, siano residenti effettivamente e abitualmente in Italia e si trovino in condizioni economiche disagiate.

Nel 2007, infatti, nel corso di una sua permanenza estiva nella città natale, aveva presentato all'istituto di previdenza la richiesta di assegno sociale dichiarando di risiedere in Italia e di avere un reddito familiare pari a zero.

In questo modo l'Inps per dieci anni gli ha accreditato mensilmente l'assegno, per un totale di circa 80mila euro, tramite bonifico su conto corrente.

L'intervento dei militari ha determinato l'immediata sospensione dell'erogazione dell'assegno sociale da parte dell'Inps, nonchè l'avvio delle procedure di recupero delle somme indebitamente percepite. Inoltre è anche partita una segnalazione alla Procura Regionale della Corte dei Conti, per l'accertamento del danno erariale.

Share