laprovinciadelsulcis.com

Sport

Playoff Mondiali, Italia-Svezia 0-0: fallimento azzurro, niente Russia 2018

Share
Italia, serve l'impresa: disastro finanziario senza il Mondiale

Per scongiurare l'"Apocalisse" evocata da Carlo Tavecchio, un mancato approdo al Mondiale che aveva un unico precedente nel lontano 1958. Entusiasmo invece per quanto riguarda i quotidiani Svedesi: "Sensazionale", "Miracolo a Milano" e "La caduta del gigante", si legge sui maggiori giornali scandinavi. Dopo 60 anni la nazionale resterà in tribuna.

ITALIA FUORI DAI MONDIALI - Non ce l'ha fatta l'Italia di Ventura. Peggio di così sarà difficile fare. Il crollo del calcio italiano è appena iniziato...

La mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali 2018 danneggia tutto il nostro calcio nell'immediato ma anche nel prossimo futuro. Qualsiasi cosa, pur di non guardare le partite della Svezia a Russia 2018, perché farebbe troppo male. - "Terremoto in Italia!": questo il grande titolo sulla homepage del quotidiano francese L'Equipe, che questa sera ha annunciato anche con notifiche sui cellulari francesi, esattamente al 90′ di Italia-Svezia, che il mondiale sarà senza gli azzurri. A San Siro si è vissuta e si è vista una battaglia tra una squadra con l'acqua alla gola e una totalmente schierata davanti al suo portiere. E' disfatta. Dopo 60 anni accade di nuovo. Ok, per molti di voi questa situazione potrà sembrare veramente "esagerata" ma, sempre calcisticamente parlando, non potete non dire che si tratta di un "dramma" sportivo. Bisogna poi anche aggiungere i mancati premi Fifa, che vanno dai 9,5 milioni di dollari per le squadre che vengono eliminate alla fase a gironi ai 38 milioni di dollari che si intasca la squadra che alzerà la coppa. Il messaggio è conciso: "L'Italia non andrà al Mondiale!". E i primi a riflettere dovranno essere i vertici della Federazione. Fu la prima edizione con gli azzurri esclusi (nel 1930 l'Italia decise di non partecipare). Due minuti più tardi Immobile penetra in area e cerca in mezzo Parolo che arriva a rimorchio, ma viene anticipato bene da Lindelof.

Nato a Cagliari il 21/02/1992, frequentante il corso di laurea in Economia e Gestione Aziendale nella facoltà di Cagliari. Quella del bomber dentro e fuori dal campo, nessuna fantasia ma solo realtà.

Share