laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Morto dopo lunga malattia l'assessore regionale al Welfare, Totò Negro

Share

Piange anche la comunità di Muro Leccese, città che gli ha dato i natali il 2 gennaio del 1953 ed in cui risiedeva.

Altri incarichi lo hanno visto componente del Consiglio dell'Ordine degli architetti di Lecce, di cui ha retto la vicepresidenza dal 1989 al 1992, del Consiglio nazionale dell'Unione delle Province italiane (Upi) e del direttivo regionale dell'Associazione nazionale comuni italiani (Anci). Rieletto nella circoscrizione di Lecce per la lista I Popolari, era alla sua seconda legislatura in Regione Puglia.

In politica dal 1980 quando venne eletto consigliere comunale a Muro Leccese. Nella cittadina del Salento l'architetto ha ricoperto per la carica di sindaco per ben due mandati, dal 1995 al 2004. Dal 2004 aveva anche ricoperto il ruolo di consigliere provinciale di Lecce e ed era stato nominato vicepresidente del consiglio provinciale fino al 2009.

È morto Salvatore Negro, assessore regionale al Welfare.

L'anno successivo è eletto al Consiglio regionale tra le file dell'Udc, per il quale è stato presidente del gruppo provinciale. "Il dolore è grande, impossibile da spiegare". La notizia del decesso dell'assessore al welfare ha raggiunto la sede del consiglio regionale poco prima dell'inizio della seduta che il presidente Mario Loizzo ha immediatamente sospeso in segno di cordoglio. "Ci sono momenti che non vorresti mai commentare - ha detto Napoleone Cera in una nota -. Ti diciamo grazie per la tua umanità e per aver sempre ascoltato i bisogni reali della nostra gente". Così il sindaco, Giuseppe Maria Taurino: "Voglio rivolgere un pensiero di cordoglio alla famiglia di Totò Negro, persona dalle spiccate qualità umane e professionali".

Share