laprovinciadelsulcis.com

Sport

Italia, Ventura non sarà più ct Al suo posto Ancelotti?

Share
Ventura e Tavecchio

La nazionale allenata da Giampiero Ventura, domani, si giocherà tutto a San Siro per l'accesso ai prossimi Mondiali, quelli in Russia del 2018.

Al termine della partita il CT Ventura ha parlato in conferenza stampa: "Non mi sono dimesso perchè ancora non ho parlato con il Presidente". "Sono dispiaciuto - ha aggiunto Ventura - perché' lo stadio stasera per l'ennesima volta ho capito cosa vuole dire allenare la Nazionale, qualcosa di eccezionale". Non può che esser lui il candidato numero 1 a occupare la panchina più importante d'Italia. "Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro e di aver lavorato con grandi campioni e con altri ragazzi a cui auguro di diventare campioni". Forse, ma ci sembra elementare ipotizzare quanto sarebbe stato meglio, a fianco di uno dei due, un giocatore svelto e dai piedi buoni, che sapesse saltare l'avversario creando superiorità numerica e spazi, vista la lentezza dei centrali svedesi.

In quell'anno ci fu una rivoluzione nel movimento calcistico italiano. Di più si fa un po' dura.

Subito dietro le preferenze della Figc c'è sicuramente Antonio Conte, attualmente impegnato con il Chelsea, in Inghilterra. Un'operazione che diede i suoi frutti ai tempi dell'ingaggio di Conte.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva (dal 31' s.t. Bernardeschi), Parolo, Jorginho, Florenzi, Darmian (dal 19' s.t. El Shaarawy); Immobile, Gabbiadini (dal 19' s.t. Belotti). (K. Johansson, Nordfeldt, Olsson, Jansson, Helander, Krafth, Svensson, Durmaz, Sema, Guidetti). "Sarebbe un'apocalisse se non ci dovessimo qualificare".

Share