laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Imprenditrice in vacanza col giovane amante sequestrata dai figli

Share
MAMMA ADULTERA RAPITA DAI FIGLI/ E l'amante (africano) rimane appeso all'auto in fuga per Riccione

Una decisione che non era andata giù ai due figli, di 23 e 16 anni, che hanno deciso di rapirla e riportarla a casa nel Varesotto, con l'aiuto di un dipendente dell'azienda di famiglia, finito anche lui in manette insieme ai due figli per sequestro di persona. In viale D'Annunzio una pattuglia dell'Arma della Perla Verde si è vista sfrecciare una vettura con una persona di colore appesa alla portiera tra l'abitacolo e l'asfalto.

La storia, decisamente ingarbugliata, è successivamente stata chiarita in caserma, quando i militari hanno appurato che la donna, una facoltosa imprenditrice, un anno fa si è invaghita di un 34enne proveniente dal Kenya.

I carabinieri di Riccione hanno intercettato la donna mentre chiedeva aiuto a bordo dell'auto.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti la donna è al centro di un'accesa lite familiare legata anche agli interessi economici per la conduzione dell'azienda di famiglia situata nel milanese. La signora infatti aveva abbandonato il tetto coniugale pur rimanendo intestataria delle aziende di famiglia. Lo scorso gennaio, secondo quanto emerso, i figli avevano cercato nuovamente di rapire la madre ma, la prontezza del keniota, aveva sventato il tentativo. I due ragazzi quindi sono stati arrestati per sequestro di persona.

La madre scappa con un uomo più giovane di lei e con i soldi di famiglia. La 45enne, insieme al marito, è l'intestataria di una serie di ditte edili ed, entrambi, risultano essere vecchie conoscenze delle forze dell'ordine con l'uomo che, nel milanese, è sottoposto alla sorveglianza speciale.

Share