laprovinciadelsulcis.com

Sport

GP Brasile F1 2017: il commento alla gara di Interlagos

Share
Sebastian Vettel

Sarà per imitare l' idolo Ayrton Senna, che a volte rimarcava il suo potere anche fuori dalla pista con parole e sguardi, di certo Lewis Hamilton dopo essersi elogiato per la grande rimonta effettuata nel GP del Brasile dalla pit lane alla quarta posizione, ha trovato il tempo di tirare una stoccata al suo compagno di box Bottas, giunto alle spalle di Sebastian Vettel e dunque incapace di portarsi a casa un successo, secondo il britannico, facile facile. Poco dopo ne ha guadagnata una superando Verstappen con una prodezza che ha fatto impazzire i tifosi, dopodiché si è ritrovato a duellare con Raikkonen per la terza piazza, senza peraltro riuscire a compiere l'ennesimo sorpasso della sua ottima gara. Ho provato a lasciarmi dietro Valtteri però è stato difficilissimo. Fresco di titolo mondiale, nel GP del Brasile è stato protagonista di un'altra gara pazzesca. Grazie ad un ottimo scatto in partenza, il tedesco è riuscito a sopravanzare la Mercedes di Valtteri Bottas e, durante il resto della gara, è riuscito a mantenere un ritmo costante, che gli ha permesso di tagliare per primo il traguardo d'arrivo.

"E' stata una delle gare più difficili, c'era molto caldo", ha sottolineato ancora il tedesco. "È stata dura dopo queste settimana ma sono contento, oggi non c'era spazio per errori". "Ho visto nel finale che Lewis era dietro, che stava recuperando ma ero fiducioso e sono riuscito a tenere un bel vantaggio nelle ultime tre curve", ha detto invece Raikkonen sul duello finale con Hamilton. Chiudono la top ten Fernando Alonso su McLaren, Sergio Perez su Force India e Nico Huelkenberg su Renault. Proprio il 5° di Max ha peraltro dimostrato che oggi la Red Bull non fosse particolarmente competitiva, e che di più non si poteva fare. Al termine giro d'onore per Felipe Massa, che saluta il suo pubblico dopo aver annunciato il ritiro dalla Formula1.

Share