laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

[Rumor] Wonder Woman 2: Gal Gadot ci sarà, ma a una condizione

Share
L'attrice Ellen Page ha accusato il regista Brett Ratner di aver avuto un atteggiamento omofobo nei suoi confronti sul ...

Gal Godot, l'attrice protagonista di Wonder Woman, ha dichiarato che non tornerà nel ruolo di Diana Prince se Brett Ratner sarà incluso nel sequel del film.

L'attrice ha poi raccontato di aver litigato con Brett perché lui insisteva nel volerle far indossare una t-shirt con scritto "Team Ratner": "Dissi di no, ma insisteva".

Alcuni rumor vorrebbero Gal Gadot contraria a tornare per Wonder Woman 2, qualora Brett Ratner, accusato di molestie sessuali, fosse coinvolto nel progetto. La situazione del regista e produttore si è aggravata dal momento che Ellen Page, interprete di Kitty Pryde nella saga cinematografica dei mutanti Marvel, lo ha accusato di atteggiamenti omofobi nei suoi riguardi. La RatPac-Dune Entertainment ha infatti un accordo con la Warner Bros. che le permette di co-finanziare i progetti di quest'ultima. La pellicola ha incassato più di 800 milioni di dollari a livello mondiale, più della metà rispetto agli schermi domestici, rendendolo il film d'azione diretto da una donna più visto. Questi giornali rilevano che il mese scorso Gadot ha espresso solidarieta' con le "donne coraggiose che si confrontano con le loro paure ed ora parlano". Adesso secondo informazioni del New York Post riprese dalla stampa israeliana la parola spetta alla Warner Brothers che dovra' decidere se rispettare gli accordi con la società di Ratner o rischiare di rinunciare a Gadot in Wonder Woman.

Un portavoce della Warner Bros. ha negato questa presa di posizione da parte dell'attrice, ma è innegabile che Gal Gadot ha sempre dimostrato di avere una mentalità molto ferrea riguardo ai diritti delle donne e gli attacchi verso ogni forma di abuso.

Share