laprovinciadelsulcis.com

Affari

Pensioni, si allarga la platea per l'Ape sociale ei lavoratori precoci

Share
Pensioni, si allarga la platea per l'Ape sociale ei lavoratori precoci

E' quanto emerge dal tavolo sulle pensioni che si è tenuto, oggi 13 novembre a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati.Secondo alcune fonti sedute intorno al tavolo Governo avrebbe messo in cantiere sette misure che valgono 300 milioni. Così ora per l'accesso all'Ape sociale e alla pensione anticipata per i lavoratori precoci potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate.

Potrebbero dunque essere accolte circa 26.500 domande per l'Ape sociale (sulle 39.777 arrivate, il 75% delle 35mila previste) e 20mila per i lavoratori precoci (sulle 26.632 arrivate, l'80% delle 25mila previste). L'Ape sociale è un'indennità a carico dello Stato erogata dall'Inps a soggetti in determinate condizioni previste dalla legge che abbiano compiuto almeno 63 anni di età e che non siano già titolari di pensione diretta in Italia o all'estero. Questo nuovo orientamento ha consentito che aumentasse il numero delle domande accettate per beneficiare dell'Ape social.

Share