laprovinciadelsulcis.com

Sport

Italia, Maldini: "Potrei tornare, ma solo per Milan o Nazionale"

Share
Maldini lascia aperto un portone: «Tornerei nel calcio solo per Milan o Nazionale»

"Sono teso, è una partita molto importante e non oso immaginare un Mondiale senza l'Italia".

Sale la tensione in vista della partita tra Italia-Svezia. Sono stato un giocatore della Nazionale per 13 anni e avverto l'emozione di questa sfida. Queste sono le occasioni in cui non bisogna dire molto, tutti sanno cosa fare e le motivazioni ci sono anche per chi non le ha naturalmente, anche se la troppo carica può essere un problema. Ammetto che questa è una di quelle partite che avrei voluto giocare, anche se in generale la mancanza dal calcio giocato mi è passato con il tempo. E San Siro può essere un pericolo: ho avuto tanti compagni che avevano timore di giocare in questo stadio.

Infine, alla domanda di fare un pronostico sul match di stasera: "L'Italia deve passare: 2-0, 3-1 o 4-2 è uguale". In quella Coppa del Mondo asiatica la Nazionale di Trapattoni deluse le attese ma quella di Ventura, in caso di mancata qualificazione a Russia 2018, farebbe ancora peggio: "Si deve andare al Mondiale - dice Maldini - ma se non succederà, sarà anche colpa dei dirigenti". Anche per Maldini lo spareggio era quasi inevitabile: "Il girone con la Spagna era una sentenza, era superiore a noi e c'era la possibilita' dello spareggio sin dall'inizio". Siamo superiori a loro ma non siamo riusciti a rispondere alla loro forza fisica. A 'San Siro' mi aspetto un'Italia diversa.

" Contatti con la Federazione?" C'era stata solamente una chiacchierata amichevole, poi non se n'è fatto più niente. Io quindi non ho dato nessuna risposta, positiva o negativa. Tutti si chiedono perchè non sono nel mondo del calcio ma è una scelta mia, ho sempre interpretato la vita in maniera più ampia dal calcio, dove potrei tornare se ci fossero le condizioni ideali.

Share