laprovinciadelsulcis.com

Affari

Rottamazione cartelle esattoriali, le rate slittano al 7 dicembre

Share
Rottamazione cartelle esattoriali, le rate slittano al 7 dicembre

Successivamente, il sistema chiede di indicare le cartelle che si intendono rottamare e le modalità di pagamento, se in unica soluzione ovvero a rate.

La proroga della scadenza per pagare la terza rata della rottamazione cartelle Equitalia potrebbe non essere scartata del tutto.

Chi fa da sé, fa per tre- L'Agenzia delle Entrate-Riscossione, infatti, ha lanciato un nuovo servizio di 'Fai D.A. te' - che contiene l'acronimo D.A., ossia il nome tecnico della rottamazione: definizione agevolata - sul proprio sito internet (www.agenziaentrateriscossione.gov.it) utilizzabile anche senza avere un pin e una password in modo da evitare ai cittadini di recarsi agli sportelli con lo spettro di lunghe, interminabili file. In base ad un emendamento riepilogativo del relatore al dl fisco approvato in Commissione Bilancio, i contribuenti potranno trasmettere i dati annualmente o semestralmente, semplificando la procedura. L'emendamento sulla rottamazione, invece, consentirà di estendere la domanda anche a quei contribuenti che non l'avevano presentata o che non avevano provveduto al pagamento nel rispetto dei termini fissati.

Tra gli emendamenti al DL 148/2017, consultabili sul dossier di documentazione del Senato, vi è quello presentato dall'on.

In sostanza, verrebbero ammessi anche coloro che non avevano presentato precedente istanza di adesione, e quindi la possibilità di aderire alla rottamazione bis verrebbe di fatto estesa a tutte le cartelle Equitalia. Basterà collegarsi all'area libera del portale di Agenzia delle Entrate-Riscossione, per presentare il modello DA-2017, cioè la domanda per 'rottamare' i carichi affidati all'agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017.

Attualmente, l'art. 1 del DL 148/2017 prevede che soltanto chi ha già presentato domanda lo scorso anno e non è riuscito a pagare le rate di luglio e settembre 2017 in tempo possa essere riammesso pagando l'importo dovuto entro il 30 novembre 2017.

È prorogata al 7 dicembre la scadenza per ottemperare al il mancato o insufficiente pagamento delle prime due rate della rottamazione delle cartelle di pagamento scadute a luglio e a settembre. Inoltre si amplia la possibilità di nuove rottamazioni delle cartelle fino al settembre 2017.

Share