laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Spagna e Portogallo bruciano: 9 morti, 157 incendi. "I piromani sono terroristi"

Share
20171016_082508_F95B3C00

I morti in Portogallo sono venti, secondo quanto un bilancio aggiornato e il primo ministro Antonio Costa, che ha dichiarato "lo stato di catastrofe": in totale sono 3.700 i pompieri impegnati nella lotta contro 26 incendi nel centro e nel nord del Paese.

Secondo il servizio meteorologico nazionale, Ophelia è l'uragano più forte che sia mai arrivato dall'Atlantico. A renderlo noto sono le autorità di entrambi gli stati iberici. "Mi sto recando in Galizia", ha scritto sul social network. Sarebbero oltre 50 i fronti di fuoco attivo e numerosi centri urbani sarebbero minacciati. La situazione più preoccupante è tuttavia a Vigo, la città più popolosa della regione. Evacuata anche la residenza studentesca dell'Università di Vigo e una fabbrica della casa automobilistica della Citroen.

IN IRLANDA - Anche il resto dell'Europa occidentale si prepara all'arrivo di Ophelia: in Irlanda, dove le correnti si dirigeranno nelle prossime ore, è stata ordinata la chiusura delle scuole e diramata un'allerta meteo "senza precedenti" nelle zone costiere del sud dell'isola, mentre per il resto del Paese l'allerta è di colore arancione. I dati, in effetti, sono in evoluzione di minuto in minuto e la perturbazione viene tenuta d'occhio costantemente. Venti forti potranno interessare anche Scozia, Galles e Inghilterra. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Share