Affari

Inps, via a circolare istruzioni per cumulo contributi professionisti

Share
Pensione anticipata Ape volontaria slitta al 2018

Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate. Il deputato di Possibile evidenzia infatti che nella Legge di bilancio sembrano non esserci interventi sostanziali sulle pensioni.

L'Ape sociale, è una misura economica che riconosce prima della pensione un assegno a favore di chi non ha ancora raggiunto i requisiti per la pensione di vecchiaia. Accanto al capitolo lavoro c'è quello pensioni. Con tutta probabilità, quindi, gli adeguamenti dovrebbero essere rinviati ad una data successiva alle prossime elezioni: una bella gatta da pelare, insomma, per il nuovo Governo. Anzi, sono pochissime o non ci sono affatto per il congelamento dell'innalzamento automatico dell'età pensionistica legato all'aspettativa di vita, per la creazione di pensioni di garanzie per chi oggi svolge lavori discontinui e per un'estensione dell'Ape sociale alle donne con figli o impegnate in lavori di cura. Questo assegno, detto anticipo pensionistico sociale, è calcolato come la futura pensione, ma non può superare i 1.500 euro mensili.

Appartenenza ad una delle categorie di lavoratori tutelati come disoccupati involontari, invalidi (e caregiver) e con mansioni di lavori faticosi o rischiosi. E così l'11 ottobre scenderanno in campo sia a livello nazionale che regionale con il coinvolgimento anche di altre categorie e delegati contro la vertenza per le pensioni e il lavoro per i giovani, la riforma degli ammortizzatori sociali e i numerosissimi licenziamenti annunciati in Umbria. "Ora invece - aggiunge l'esperto - e' diventata gratis per tutti, anche nel caso di pensione anticipata".

Pensioni, via libero a cumulo gratuito contributi. Sono oltre 60.000 le domande pervenute all'Istituto di Previdenza, numero stimato per le risorse disponibili, tra 35.000 beneficiari dell'ape sociale e 25.000 della quota 41, mentre altri 45.000 potrebbero avere i requisiti nel 2018, tra 20.000 per l'ape sociale e 25.000 per la quota 41.

Per approfondimenti, vedi: Ape rosa social.

L'Inps nella sua circolare ricorda come l'articolo 1, comma 195, della legge n. 232 del 2016 abbia previsto, a decorrere dal 1 gennaio 2017, "l'esercizio della facolta' di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti, ai fini del conseguimento di un'unica pensione di vecchiaia, anticipata, di inabilita' e ai superstiti, anche nei confronti degli iscritti agli Enti di previdenza, non gia' titolari di pensione diretta a carico di una delle gestioni, ancorche' abbiano maturato i requisiti per il diritto autonomo al trattamento pensionistico presso una delle predette gestioni". "Un'ulteriore salvaguardia, in sostanza, sanerebbe una discriminazione nel diritto, come quella tra due ex lavoratori appartenenti a differenti tipologie ma caratterizzati da una perfetta identità di requisiti che arriva a superare i 5 anni", ha aggiunto. L'importo dovuto sarà erogato per 12 mensilità nell'anno fino al raggiungimento dell'età prevista per la pensione di vecchiaia o fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata. Questo per via della mancanza di una circolare dell'Inps.

Share