laprovinciadelsulcis.com

Sport

Rodriguez:"Perisic pericolosissimo, l'Inter mi ha cercato"

Share
Rodriguez:

Ora vivo a CityLife, in zona Fiera, ma mi piace camminare al Duomo. Il traffico. In Germania quasi non esisteva e qui ci sono quei maledetti semafori. Tanti momenti belli in campo a San Siro: "La prima partita contro il CSU Craiova ed ogni ingresso in campo. Ho sempre la pelle d'oca". Inter-Milan? Emozioni doppie, il derby è speciale. Quando ero piccolo lo Zurigo era la mia squadra preferita assieme al Valencia ed i derby contro il Grasshoppers erano sentiti.

L'Inter aveva quindi messo gli occhi sul giocatore svizzero che avrebbe potuto indossare la maglia neroazzurra se la squadra di Montella non gliel'avesse soffiato. La Spagna e il Cile invece si sentono per la musica: ascolto bachata, salsa, reggaeton. "Milano è bellissima. A volte, quando giocavo nel Wolfsburg, venivo con i cugini, facevo shopping e tornavo in Germania". Del derby ha parlato Ricardo Rodriguez, uno dei primi colpi della nuova gestione rossonera: "A me piace se la gara è calda". Cosa fare con lui? "Chi lo marcherà dovrà sempre stargli vicino, sperando non sia in giornata". "Ed io sono felice di giocare il derby per il Milan".

"E' difficile spiegare cosa non sta funzionando". Mai più visto. Mi piaceva, un bravo ragazzo. La dieta? Al Milan si può mangiare tutto, anche se io preferisco il latte di riso o di soia.

In chiusura d'intervista alcune curiosità: "Rigorista? Non so come tirerò, deciderò all'ultimo istante: è puro istinto". Milan? Io quando sono nato ero in pericolo di vita per un'ernia diaframmatica. Mi hanno operato subito: ero 50-50 tra la vita e la morte. Vista l'indisponibilità del centrocampista croato, Marcelo Brozovic, infortunatosi in nazionale [VIDEO] (lesione al soleo sinistro, rischia venti giorni di stop), infatti, l'allenatore ha qualche perplessità ad affidarsi sul fantasista portoghese, Joao Mario, viste le prestazioni insufficienti fornite fino a questo momento e che hanno portato l'Inter anche a guardarsi intorno per cercare un rinforzo in quel reparto nella prossima sessione di calciomercato, a gennaio.

Share