laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Grillo, post sul blog con bestemmia. E poco dopo la rimuove

Share
Camera assediata mentre si vota il Rosatellum Bis

Nell'ultimo post pubblicato sul Blog e firmato da Beppe Grillo è apparsa una bestemmia, sparita però a tempo record. Pochi minuti, poi l'imprecazione blasfema scompare dal testo contro la legge elettorale approvata ieri alla Camera. In un post del blog del comico genovese, ormai ex leader politico del Movimento 5 Stelle, sono comparse due parole che hanno fatto meravigliare tutti i followers dei social pentastellati e anche qualche esponente politico.

Tra i deputati, però, c'è chi ipotizza si possa trattare di un sabotaggio (interno o esterno non è dato sapere): qualcuno avrebbe inserito deliberatamente la bestemmia per creare un nuovo caso legato al blog e alla sua sicurezza, anche dopo gli attacchi hacker di agosto alla piattaforma Rousseau. Il post in questione - ironia della sorte col titolo "Grazie a tutti e forse anche a Dio" - è stato scritto da Grillo dopo i giorni di fuoco alla Camera per il voto sulla legge elettorale che gli stessi grillini hanno definito "un vile attacco alla democrazia e al M5s". Possibile che dalla Casaleggio Associati si siano fatti scappare una gaffe così clamorosa? "I cittadini tutti, oggi, celebrano un miracolo italiano che si pensava appartenere oramai solo ad una azzardata e folle speranza - (e proprio qui è stata inserita la bestemmia, come si può vedere dalla foto) - Così si realizza l'impossibile, così oggi è divenuto realtà".

Share