Sport

Conte: "Tornerò in Italia ma non adesso"

Share
Roma-Napoli 0-1 Insigne manda gli azzurri in fuga

Brutte notizie, per il Chelsea di Antonio Conte, che potrebbe fare seriamente a meno di N'Golo Kante per le prossime cinque gare.

Faccenda un po' complessa che nasce da un'intervista di circa due settimane fa a Radio Anch'io Sport, in cui aveva affrontato tanti temi, toccando anche il tasto nostalgia. Altro punto che voglio chiarire: la mia famiglia è qui con me.

Sulla voglia di tornare in Italia, Conte non ha dubbi e risponde così: "Io ho concesso un'intervista ma la traduzione è stata sbagliata. Ma conoscete la mia posizione: ho ancora due anni di contratto col Chelsea e sono felice di lavorare con questo club e con i miei giocatori". Non sono in Italia, a differenza della scorsa stagione. Poi voglio specificare che la mia famiglia è qui a Londra, non in Italia, e mia figlia va a scuola qui. "Avrà una carriera importante se manterrà l'attenzione sul campo e non sui social".

Al di là delle dichiarazioni, il già ricordato cattivo rapporto con Marina Granovskaia e il mercato ritenuto insoddisfacente (in cima alla lista dei desideri figurava il laterale della Juventus Alex Sandro) mettono davvero in discussione la permanenza di Conte ai Blues. Drinkwater sta procedendo bene, ma anche per lui ci vorrà tempo.

Share